Pro e-volution Safety & Quality di Francesco Pasquariello

  • linkedin
  • facebook
  • youtube
  • twitter
Home » News » In arrivo alcuni decreti attuativi del D.Lgs. 81/2008
Condividi su  Facebook Condividi su  Twitter Consiglia la pagina

In arrivo alcuni decreti attuativi del D.Lgs. 81/2008

I decreti di prossima emanazione

Sono in arrivo nei prossimi mesi alcuni dei decreti e degli accordi applicativi previsti dal D.Lgs. n. 81/2008, nonchè altre disposizioni correlate. A cura di Rolando Dubini.

Milano, 21 Apr - Durante un interessante convegno svoltosi a Biella l'8 aprile 2011, organizzato dal Dott. Paolo Simionati, il dirigente del Ministero del Lavoro avv. Lorenzo Fantini ha fornito alcune utili e interessanti informazioni sull'iter oramai piuttosto avanzato di definizione ed imminente approvazione, e pubblicazione sulla Gazzetta ufficiale, di numerosi decreti e accordi applicativi del D.Lgs. n. 81/2008, nonchè altre disposizioni correlate.

Riporto quel che ho appreso, e capito, e sono l'unico responsabile di eventuali approssimazioni.

Tre decreti sono stati approvati nelle sedi istituzionali competenti, uno è già stato pubblicato, gli altri due verranno pubblicati sulla Gazzetta Ufficiale entro pochissimi giorni:

a) schema di decreto del Ministero del lavoro, composto da 6 articoli e 4 allegati corposi, trasmesso alla Conferenza Stato-Regioni per la riunione del 3 marzo ex art. 71, comma 13 D.Lgs. n. 81/2008; il provvedimento definisce le modalità di effettuazione delle verifiche periodiche di cui all'allegato VII del Testo Unico.

b) Decreto del Ministero del lavoro, composto da 8 articoli, alla firma del Direttore Generale condizioni di lavoro sui volontari della Croce Rossa Italiana, della protezione civile e sulle cooperative (articolo 3, comma 3-bis D.Lgs. n. 81/2008);

c) Decreto del Ministero del lavoro sui lavori sotto tensione di cui all'articolo 82 comma 2 D.Lgs. n. 81/2008. (già pubblicato).

Altri decreti e/o accordi Stato Regioni sono in arrivo e verranno con elevatissimo grado di probabilità pubblicati in Gazzetta Ufficiale prima dell'estate:

d) Decreto del Ministero del lavoro ex art. 73 comma 5 D.Lgs. n. 81/2008 relativo a formazione e addestramento dei lavoratori adibiti all'uso di attrezzature che richiedono conoscenze particolari;

e) Decreto ministeriale che istituisce il Sistema Nazionale Informativo della Prevenzione ( SINP), la cui emanazione non è stata tempestiva anche in relazione ai chiarimenti e indicazioni del Garante per il trattamento dei dati personali;

f) Regolamento per la qualificazione delle imprese e dei lavoratori autonomi operanti in ambienti sospetti di inquinamento o confinati, ai sensi dell'articolo 6, comma 8, lettera g), del decreto legislativo 9 aprile 2008, n. 81, e successive modifiche e integrazioni, questo primo regolamento è urgentissimo e è in via di rapidissima approvazione nella forma del Decreto del Presidente della Repubblica, successivamente verranno emanati altri regolamenti simili per edilizia, sanificazione, tessile, call center e trasporti;

g) Accordo in Conferenza permanente per i rapporti tra lo Stato le Regioni e le Province Autonome sui corsi di formazione per lo svolgimento diretto da parte del datore di lavoro dei compiti di prevenzione e protezione dai rischi ai sensi dell'articolo 34, commi 2 e 3 del D.Lgs. 9 aprile 2008 n. 81, e successive modifiche e integrazioni;

h) Accordo Lavoratori, Preposti e Dirigenti - Accordo in Conferenza permanente per i rapporti tra lo Stato le Regioni e le Province Autonome per la Formazione dei Lavoratori ai sensi dell'articolo 37, comma 2 del D.Lgs. 9 aprile 2008 n. 81, e successive modifiche e integrazioni.

Inoltre il Dipartimento delle politiche antidroga della Presidenza del Consiglio dei Ministri sta elaborando il documento unitario che rivisita le condizioni della sorveglianza sanitaria in materia di alcol e droghe sul luogo di lavoro per le mansioni a rischio, con la collaborazione richiesta al Ministero del lavoro.

Infine la Commissione consultiva permanente ha già elaborato, e sono già state pubblicate:

‚€" procedure sulla sicurezza nell'uso del calcestruzzo in cantiere;

‚€" procedure sull'uso eccezionale di apparecchiature di sollevamento per il sollevamento di persone.

Attendiamo le procedure sulle esposizioni sporadiche ad amianto, che sono in via di pubblicazione.

Inoltre sono in via di elaborazioni ulteriori procedure dedicate all'impatto del Reach sugli operatori professionali, un'altra sulle banche dati relative al rumore nei cantieri.

Come si vede è in corso un lavorio intenso per consentire ai soggetti obbligati, a cominciare dai datori di lavoro, di poter procedere ad una corretta applicazione degli obblighi di prevenzione e protezione a loro carico. Un aiuto concreto, che speriamo arrivi nel più breve tempo possibile, grazie anche all'impegno encomiabile di chi nelle istituzioni lavora con serietà e competenza.

Rolando Dubini, avvocato in Milano

Fonte: puntosicuro.it

Chiedi informazioni Stampa la pagina

Dove Siamo