Pro e-volution Safety & Quality di Francesco Pasquariello

  • linkedin
  • facebook
  • youtube
  • twitter
Home » News » Covid-19: i dati Inail delle denunce al 15 giugno
Condividi su  Facebook Condividi su  Twitter Consiglia la pagina

Covid-19: i dati Inail delle denunce al 15 giugno

Alla data del 15 giugno 2020, come riportato dal quinto report sulle infezioni da Covid-19 di origine professionale, elaborato dalla Consulenza statistico attuariale dell'Istituto, i casi di contagio da Covid-19 sul lavoro segnalati all'Istituto sono 49.021, quindi 1.999 in più rispetto ai 47.022 rilevati dal monitoraggio precedente del 31 maggio.

Il 71,7% dei lavoratori contagiati sono donne, il 28,3% uomini, ma il rapporto tra i generi si inverte nei casi mortali. I decessi degli uomini, infatti, sono pari all'82,6% del totale.

I decessi sono 236 (+28), pari a circa il 40% dei casi mortali denunciati dall'inizio dell'anno. Nella sola Lombardia il 43,2% dei morti.

Emerge inoltre che l'età media dei lavoratori che hanno contratto il virus è di 47 anni per entrambi i sessi, ma sale a 59 anni (57 per le donne e 59 per gli uomini) per i casi mortali. Il 70,3% dei decessi, in particolare, è concentrato nella fascia di età 50-64 anni.

Quasi la totalità delle denunce di infortunio da Covid-19 riguarda la gestione assicurativa dell'Industria e servizi; la categoria professionale più coinvolta rimane quella dei tecnici della salute.

In allegato la scheda INAIL con i dati dei contagi sul lavoro (monitoraggio al 15 giugno 2020).

Chiedi informazioni Stampa la pagina