Pro e-volution Safety & Quality di Francesco Pasquariello

  • linkedin
  • facebook
  • youtube
  • twitter
Home » News » MUD 2020: Scadenza 30 aprile
Condividi su  Facebook Condividi su  Twitter Consiglia la pagina

MUD 2020: Scadenza 30 aprile

Il MUD, modello unico di dichiarazione ambientale, allegato al decreto del Presidente del Consiglio dei ministri del 24 dicembre 2018, pubblicato nel Supplemento ordinario n. 8 alla Gazzetta ufficiale - serie generale - n. 45 del 22 febbraio 2019, è lo strumento attraverso il quale avviene la denuncia annuale dei rifiuti.

I produttori di rifiuti soggetti all'obbligo di presentazione del MUD sono così individuati:

• Tutti i produttori di rifiuti pericolosi (comprese le imprese iscritte all'albo gestori ambientali e che trasportano rifiuti pericolosi al di sotto dei 30 kg o litri al giorno);
• I soggetti che svolgono attività di raccolta e trasporto dei rifiuti;
• Le imprese e gli enti che effettuano operazioni di recupero o smaltimento dei rifiuti;
• Le imprese e gli enti con più di 10 dipendenti, che sono produttori iniziali di rifiuti non pericolosi derivanti da lavorazioni industriali, artigianali;
• Commercianti e intermediari senza detenzione;
• Aziende che si occupano del trattamento delle acque o della produzione di fanghi.

Si ricorda che sono esclusi dall'obbligo di presentazione del MUD, in base alla Legge 28 dicembre 2015, le imprese agricole di cui all'articolo 2135 del codice civile, nonché i soggetti esercenti attività ricadenti nell'ambito dei codici ATECO 96.02.01, 96.02.02 e 96.09.02.

La scadenza del MUD 2020 torna ad essere il 30 aprile.

I soli soggetti che producono, nella propria Unità Locale, non più di 7 rifiuti per i quali sono tenuti a presentare la dichiarazione e, per ogni rifiuto, utilizzano non più di 3 trasportatori e 3 destinatari finali possono presentare il Modello Unico di Dichiarazione Ambientale tramite la Comunicazione Rifiuti Semplificata riportata in Allegato 2 al DPCM.

Altre Comunicazioni Rifiuti (scad. 30 aprile):

Comunicazione Veicoli Fuori Uso: Soggetti che effettuano le attività di trattamento dei veicoli fuori uso disciplinati dal D.L.vo 209/2003 e dei relativi componenti e materiali.

Comunicazione Imballaggi: sezione Consorzi: CONAI o altri soggetti di cui all'articolo 221, comma 3, lettere a) e c); sezione Gestori rifiuti di imballaggio: impianti autorizzati a svolgere operazioni di gestione di rifiuti di imballaggio di cui all'allegato B e C alla parte IV del D.L.vo 152/2006.

Comunicazione RAEE: Soggetti coinvolti nel ciclo di gestione dei RAEE rientranti nel campo di applicazione del D.L.vo 49/2014.

Comunicazione Rifiuti Urbani, Assimilati e raccolti in convenzione: Soggetti istituzionali responsabili del servizio di gestione integrata dei rifiuti urbani e assimilati.

Comunicazione Produttori di AEE: Produttori di apparecchiature elettriche ed elettroniche iscritti al Registro Nazionale e Sistemi Collettivi di Finanziamento.

Se desideri ricevere informazioni in merito al MUD e agli altri obblighi in materia di gestione dei rifiuti, contattaci qui sotto o richiedi un preventivo al numero 075 9696024.

Chiedi informazioni Stampa la pagina

Vedi anche