Pro e-volution Safety & Quality di Francesco Pasquariello

  • linkedin
  • facebook
  • youtube
  • twitter
Home » News » Banca dati INAIL: impianti di messa a terra
Condividi su  Facebook Condividi su  Twitter Consiglia la pagina

Banca dati INAIL: impianti di messa a terra

Vi informiamo che con l'entrata in vigore del Milleproroghe 2020 - D. L. 30 Dicembre 2019 n. 162, viene istituita la Banca Dati digitale INAIL delle verifiche periodiche agli impianti di messa a terra e protezione contro le scariche atmosferiche (previste dal D.lgs. n. 81/08, art. 86, e dal DPR n. 462/01).

L'art. 36 del suddetto decreto stabilisce che:

1. Al decreto del Presidente della Repubblica 22 ottobre 2001, n. 462, dopo l'articolo 7 è aggiunto il seguente:
<< Art. 7-bis (Banca dati informatizzata, comunicazione all'INAIL e tariffe).

  1. Per digitalizzare la trasmissione dei dati delle verifiche, l'INAIL predispone la banca dati informatizzata delle verifiche.
  2. Il datore di lavoro comunica a comunicare tempestivamente all'INAIL, per via informatica, il nominativo dell'organismo che ha incaricato di effettuare le verifiche di cui all'art. 4, comma 1, e all'art. 6, comma
  3. Per le verifiche di cui all'art. 4, comma 1 e all'art. 6, comma 1, l'organismo che è stato incaricato della verifica dal datore di lavoro, corrisponde all'INAIL, una quota pari al 5% della tariffa definita dal decreto di cui al comma 4, destinata a coprire i costi legati alla gestione e al mantenimento della banca dati informatizzata delle verifiche.
  4. Le tariffe per gli obblighi di cui all'art. 4, comma 4, e all'art. 6, comma 4, applicate dall'organismo che è stato incaricato della verifica dal datore di lavoro, sono individuate dal decreto del presidente dell'Istiuto superiore per la prevenzione e la sicurezza del lavoro (ISPESL) 7 luglio 2005, pubblicato sul supplemento ordinario n.125 alla Gazzetta Ufficiale n.165 del 18 luglio 2005, e successive modificazioni. >>

Come riportato nella Relazione Illustrativa DDL Milleproroghe (Estratto):
"L'adozione della suddetta banca dati nazionale consentirà di ridurre l'elusione, da parte dei datori di lavoro, dell'obbligo di verifica degli impianti elettrici, così come è avvenuto per le verifiche degli apparecchi di sollevamento e degli apparecchi a pressione (D.lgs. 81/08, art. 71 e DI 11/04/11), settore in cui stata realizzata un'analoga banca dati."

Ulteriori notizie sull'Informatizzazione INAIL verranno fornite quando il sistema diventerà operativo.

Chiedi informazioni Stampa la pagina