Pro e-volution Safety & Quality di Francesco Pasquariello

  • linkedin
  • facebook
  • youtube
  • twitter
Home » News » Patologie oncologiche invalidanti, opuscolo informativo per lavoratori
Condividi su  Facebook Condividi su  Twitter Consiglia la pagina

Patologie oncologiche invalidanti, opuscolo informativo per lavoratori

Patologie oncologiche e invalidanti ‚€" Quello che è importante sapere per le lavoratrici e i lavoratori" è il titolo dell'opuscolo che il ministro del Lavoro Elsa Fornero e la Consigliera nazionale di Parità Alessandra Servidori hanno presentato lo scors 19 aprile.

L'opuscolo ha l'obiettivo di fornire ai lavoratori e alle lavoratrici affetti da patologie oncologiche invalidanti un vademecum sui propri diritti, sui passi da compiere, sui servizi informativi.

La pubblicazione è stata redatta grazie all'impegno del Tavolo di coordinamento nazionale costituito dalla Consigliera di parità e composto dai sindacati CGIL, CISL, UIL, UGL e CONFSAL e dalle associazioni di volontariato
FAVO, AIMaC e KOMEN ITALIA.

Vengono illustrati i diritti e gli adempimenti in caso di malattia oncologica, spiegando come si comporta il diritto al part time, le specifiche tutele riconosciute in sede di contratto nazionale. Come usufruire dei congedi? Si può richiedere il sostegno economico? Quali sono i diritti dei familiari di un malato oncologico? Queste le domande cui l'opuscolo da risposte semplici e chiare, fornendo inoltre istruzioni passo passo su quale sia la procedura per
richiedere l'invalidità civile e dello "stato di handicap in situazione di gravità"

Grazie all'attivazione di tutti soggetti riuniti al tavolo di coordinamento l'opuscolo verrà distribuito in modo capillare nei luoghi di lavoro e nelle strutture socio-sanitarie.
"√ą importantissimo" ‚€" ha detto il ministro Fornero ‚€" "che la patologia non discrimini sul lavoro. L'obiettivo è che l'opuscolo arrivi a tutti i lavoratori e aiuti i malati a sentirsi meno soli". "Ci piacerebbe" ‚€" ha sottolineato la Consigliera Servidori ‚€" "che una copia dell'opuscolo fosse distribuita insieme al contratto di lavoro e che fosse reperibile in tutte le sedi dove i lavoratori cercano informazioni: patronati, associazioni sindacati.

Fonte: QuotidianoSicurezza

Chiedi informazioni Stampa la pagina